Svizzera, come trasferirsi e dove

La Svizzera è una meta ambita ormai da moltissimi italiani, ma al fine di potersi trasferire sono necessari alcuni requisiti particolari. Innanzitutto è necessario reperire dei documenti specifici per potersi trasferire, e questi possono essere vari a seconda della permanenza in Svizzera e del lavoro che si deve fare.
Oltre alla propria carta d’identità e il passaporto, è necessario richiedere entro 14 giorni dall’arrivo in Svizzera il permesso di soggiorno all’ufficio di migrazione. Una volta effettuata la domanda, si deve presentare il passaporto o la carta d’identità, o eventualmente la fotografia formato passaporto o una copia del contratto di locazione e del contratto di lavoro.
Di seguito è possibile presentare tutte le tipologie di permesso necessari per potersi trasferire correttamente:

  • Permesso B: questo è adeguato per chi intende trasferirsi per lunghissimi periodi e ha un contratto di lavoro dalla durata di almeno un anno. Ogni cinque anni è necessario prolungare il permesso con le medesime iniziali condizioni;
  • Permesso L: è adeguato per quelle persone che intendono trasferirsi e vivere in Svizzera per meno di un anno;
  • Permesso G: è adeguato agli stranieri che abitano nelle zone di confine e lavorano in Svizzera tramite delle attività lucrative;
  • Permesso C: equivale ad un permesso di domicilio, solitamente rilasciato entro 5-10 anni di residenza in Svizzera.

Dove poter vivere in Svizzera

E’ possibile trasferirsi in Svizzera nel Canton Ticino, ossia un cantone dove si parla la lingua italiana in quanto lingua ufficiale. In alternativa, è possibile considerare il Canton Grigioni, dove si parla anche l’italiano oltre al romancio e al tedesco.
E’ possibile incontrare in questi luoghi numerosi italiani, ma non sono i paesi che hanno le maggiori potenzialità: infatti le maggiori opportunità di lavoro possono essere ritrovate in altre zone, come nella Svizzera francese o tedesca.
La Svizzera, a prescindere dal luogo, presenta comunque delle elevate opportunità lavorative e presenta una ottima offerta di lavoro. Oltre a ciò, è particolarmente ricca di attrazioni e servizi.
E’ possibile recarsi al Cantone di Ginevra e al Canton Zurigo se si è interessati ai centri economici e finanziari svizzeri, o se si è interessati alla capitale è possibile recarsi a Losanna. Anche il Cantone di Basilea risulta ricco di aziende e di numerose culture, e pertanto di grandi opportunità di lavoro.
In conclusione, è possibile trasferirsi in numerosi luoghi della Svizzera: è quindi bene innanzitutto fare una prova e trovare un determinato lavoro, possibilmente una zona che offre ulteriori opportunità dal momento in cui il proprio contratto termina e non viene rinnovato per determinate ragioni. La Svizzera può mettere in difficoltà a seconda dei servizi pubblici da utilizzare e degli abbonamenti da effettuare, soprattutto a seconda delle zone: si raccomanda quindi di compiere una ricerca generale prima di trasferirsi definitivamente, in modo da avere una organizzazione ottimale.

© Club della beccaccia