Il consulente aziendale: chi è e perché assumerlo

Un consulente aziendale può essere una valida risorsa in un mercato sempre più competitivo.

In questi tempi di grande precarietà è bene ponderare ogni scelta da compiere, un passo sbagliato potrebbe rivelarsi fatale per il futuro dell’azienda.

Ormai un numero sempre crescente di imprenditori decide quindi di assumere un consulente aziendale che possa portare risultati positivi negli affari dell’impresa.

Dietro al successo di un imprenditore e della sua azienda ci sono tanto lavoro, una forte determinazione e numerosi sacrifici.

Ma mantenere gli affari sempre al meglio da soli è pressoché impossibile.

Ad un certo punto la cosa migliore da fare è affidarsi ai servizi di consulenza imprenditoriale a Bergamo, in grado di affiancare manager e imprenditore, affidandosi così ad un vero e proprio professionista che sappia gestire le varie problematiche aziendali, tenendo tutta la situazione sotto controllo.

Indubbiamente, trovare la persona giusta a cui affidare il proprio business e tutto quello che si è costruito negli anni è una scelta complessa.

La scelta dovrebbe però ricadere su un consulente aziendale che abbia già avuto una discreta esperienza nella risoluzione dei problemi di un’impresa e nel far evolvere i profitti di quest’ultima.

È importante che non si facciano differenze tra piccole e medie aziende e grandi multinazionali: per l’appunto, le PMI devono avere la stessa consulenza accurata e professionale di una GDO.

Ciò può essere garantito solo da un consulente che conosce e si rapporta con entrambe le realtà aziendali.

Spesso ci si riferisce alla professione di consulente aziendale con nomi differenti quali consulente manageriale, consulente d’impresa, consulente aziendale oppure consulente direzionale.

In ogni caso, si indica un esperto esterno all’azienda che viene assunto per fare consulenze a imprenditori e manager, con lo scopo di sfruttare nel miglior modo possibile i punti forti dell’impresa, che potranno portarla al successo.

Il consulente aziendale perfetto dovrebbe avere una formazione appropriata, specialmente in settori come marketing, economia, diritto e nuove tecnologie.

Ma si sa che al giorno d’oggi le cose si evolvono in fretta, di conseguenza un vero professionista deve sempre aggiornarsi sulle novità nel suo lavoro.

Inoltre, anche le caratteristiche del carattere del consulente sono importanti: un carattere meticoloso e determinato, capacità di problem solving, empatia, propensione all’ascolto e anche un po’ di creatività.

Come lavora un consulente aziendale

Delle volte, quando non si riesce a portare alla luce determinati problemi, un parere di un consulente esterno alle dinamiche dell’azienda è proprio quello che serve.

Il lavoro del consulente aziendale però, non è sicuramente un gioco da ragazzi.

Si può arrivare all’aumento del fatturato e al taglio dei costi solamente dopo una lunga e accurata analisi delle condizioni generali dell’azienda.

L’analisi svolta dal consulente è suddivisa in varie fasi: dapprima un controllo della situazione in cui versa l’impresa, successivamente è il momento della ricerca di eventuali soluzioni.

Trovate le soluzioni, si passa alla definizione di un piano d’azione per procedere con la strategia e le soluzioni concordate con manager e imprenditore.

Una volta applicata la strategia, momento fondamentale è quello del monitoraggio dei risultati, per comprendere se si sta agendo nel modo corretto, ottenendo buoni profitti, o se è il caso di ricominciare da capo e trovare una nuova strategia.

Il consulente aziendale ha anche altri compiti oltre a pianificare le strategie aziendali. Ad esempio, può occuparsi della contabilità, del lancio di nuovi prodotti, della valutazione degli investimenti e dell’organizzazione dei dipendenti.

Dunque, è del tutto normale, inizialmente, essere riluttanti all’idea di far entrare in azienda un estraneo che inizia subito a giudicare le scelte prese fino a quel momento.

Ma come si evince dai benefici del consulente aziendale elencati sopra, talvolta è giusto affidarsi a un vero professionista in grado di dare un aiuto concreto volto ad aumentare le entrate dell’impresa.

© Club della beccaccia