Come, quando e perché investire alle Canarie

Oltre ad essere una delle mete più ambite dai turisti per il fascino paradisiaco del territorio che riunisce persone da ogni parte del mondo, le Isole Canarie sono conosciute per le molteplici opportunità d’investimento economico che offrono, caratteristica capace di attirare diversi imprenditori e investitori, sia europei, sia provenienti da ogni parte del pianeta.

L’arcipelago delle Isole Canarie, essendo una comunità autonoma della Spagna, mette a disposizione degli investitori possibilità di sviluppo elevate e molto interessanti, riferite non soltanto alle città più conosciute come Las Palmas de Gran Canaria o Santa Cruz de Tenerife ma anche a tutto il territorio isolano.

Perché investire

Dal momento che le Canarie sono una comunità del tutto autonoma e indipendente della Spagna, consentono ai possibili investitori di agire secondo le normative europee in un territorio dove i beni fanno riferimento al Regime Economico e Fiscale (REF) del territorio e non a quello dei paesi europei.

Si applica quindi una burocrazia ridotta al minimo, priva di complicazioni e maggiormente fluida, con una quantità ridotta di pratiche da sbrigare, per cui chi desidera investire alle Canarie ha un percorso molto semplice.

Al contrario di quanto si pensi, le Isole Canarie non sono presenti nella black-list, la famigerata lista nera redatta dai governi mondiali, in riferimento ai paesi ritenuti paradisi fiscali e dunque è possibile agire in totale sicurezza senza infrangere nessuna legge.

Oltre alla possibilità di investire con facilità, l’arcipelago delle Isole Canarie vanta una rete di collegamenti eccellente, sia con l’estero, sia interna, soprattutto per quanto riguarda agli aeroporti e alla navigazione con navi.

Ovviamente sono presenti parecchi istituti finanziari e banche, sia nazionali, sia internazionali che permettono di investire con molta semplicità e con una tempistica immediata.

Come e quando investire

La forma d’investimento più in auge è sempre quella degli immobili, con la possibilità di affari parecchio vantaggiosi. Da tenere in considerazione che più l’investimento immobiliare è vicino alle località a ridosso del mare, maggiori saranno le possibilità di richieste da parte dei turisti, per questo motivo questo è il settore più sfruttato per quanto riguarda gli investimenti.

Da sottolineare però che i contratti di affitto sono regolamentati dalle norme vigenti alle Canarie, per cui è necessaria l’intermediazione degli operatori muniti di licenza turistica regolare per seguire tutto l’iter burocratico in totale sicurezza affidandosi ad esperti. Questo è un aspetto importante poiché sono previste sanzioni pesanti per quelli che non rispettano tale legge. È possibile comunque demandare a un’agenzia del territorio il mandato di affitto per ottenere un’ottima rendita.

Anche il settore della ristorazione è particolarmente gettonato: l’attività è definita vincente soprattutto perché c’è un afflusso continuo di turisti in visita dell’arcipelago delle Canarie e una delle attività principali che desiderano fare oltre all’esplorazione del territorio, è la degustazione di specialità del luogo.

Le isole Canarie offrono differenti opportunità d’investimento in qualsiasi periodo dell’anno, proprio perché il territorio è ricco di svariati stili di vita, da quello prettamente balneare a quello rurale o metropolitano.
Città come Santa Cruz de Tenerife e Las Palmas de Gran Canaria presentano molte attività legate al settore finanziario e non soltanto prettamente turistiche.

Più dedite al turismo sono invece le isole dell’arcipelago come Fuerteventura, Lanzarote ed El Hierro, che affascinano il visitatore con panorami mozzafiato.

© Club della beccaccia