Oncologia a Como per assistere il paziente nelle diverse fasi

Il trattamento delle patologie oncologiche richiede la messa a punto di un programma personalizzato in base al paziente, alla patologia tumorale, allo stadio e alla relativa terapia. Difficilmente richiede l’intervento di un solo medico, necessita invece del lavoro di equipe e di diverse specializzazioni.

Oncologia e diagnosi

cure e trattamenti in oncologia a ComoL’oncologia a Como fornisce supporto al paziente in ogni fase della malattia oncologica ad iniziare dalla diagnosi.
E’ risaputo che una diagnosi precoce permette di avere maggiori possibilità di guarigione dal cancro, proprio per questo avere degli strumenti di avanguardia e liste di attesa non eccessivamente lunghe permette di avere diagnosi e stadiazione tumorale in breve tempo, ciò consente all’oncologo di stabilire un piano terapeutico personalizzato.

Gli strumenti maggiormente utilizzati per una diagnosi completa sono tac e risonanza magnetica. La tac di nuova generazione permette una ricostruzione tridimensionale delle strutture del corpo umano con la possibilità di vedere tutte le metastasi eventualmente presenti con relative dimensioni e volume. La risonanza magnetica è, invece, un mezzo di diagnosi che permette di visualizzare condizioni di ossa, organi e articolazioni attraverso l’uso di campi magnetici e onde.

Trattamento tumore

Il trattamento del tumore in oncologia a Como si basa sulla tipologia dello stesso. In genere è previsto il trattamento chirurgico e la terapia chemioterapica o radio, oppure una combinazione delle due terapie.
Il trattamento chirurgico a sua volta differisce in base alla zona colpita, ma con il tempo è diventato sempre meno demolitivo e più sicuro. Gli interventi risultano meno demolitivi perché spesso chirurgo ed oncologo mettono in pratica un piano chemioterapico che aiuta a diminuire il volume della massa, ciò implica una minore invasività dell’intervento, ma anche maggiore sicurezza e disagio post operatorio. L’intervento chirurgico è necessario anche per l’esame istologico del materiale prelevato.

Diverse le tipologie di intervento, la premessa è che difficilmente vengono eseguiti interventi chirurgici volti ad eliminare le metastasi, se non nel caso in cui siano circoscritte. La resezione del tumore può essere radicale con l’asportazione anche di tessuto limitrofo alla massa e in alcuni casi anche dei linfonodi vicini alla massa, oppure può trattarsi di intervento cito-riduttivo, in questo caso, nell’impossibilità di eliminare l’intera massa, si procede ad una riduzione chirurgica delle dimensioni.

Hospice e trattamenti palliativi

Nel caso in cui non sia possibile eseguire trattamenti risolutivi, o tendenzialmente risolutivi, resta da gestire l’ultima fase. Si tratta di un percorso estremamente delicato da affrontare con l’ausilio di diversi professionisti che in oncologia a Como cooperano al fine di migliorare la qualità della vita del paziente.

Si tratta di un percorso in cui solitamente viene messo a disposizione supporto psicologico, ma anche terapie palliative e del dolore. Risulta quindi evidente che sono coinvolti diversi professionisti come lo psicologo, il terapista del dolore, il nutrizionista, in moltissimi casi è, inoltre, necessario il supporto materiale di personale specializzato. L’insieme di tali trattamenti può essere ricevuto in regime di Hospice: strutture specializzate nella fase preterminale e che mettono insieme un’equipe creata ad hoc per rispondere alle esigenze del singolo paziente.

© Club della beccaccia